Home » Fascismo

Fascismo

MUSSOLINI ALLA VIGILIA DELLA SUA MORTE E L’EUROPA

MUSSOLINI ALLA VIGILIA  DELLA SUA MORTE E L’EUROPA - NovAntico Editrice

PIERRE PASCAL

a cura di Federico Prizzi

 

Brossura

Pag. 176 - cm. 13,3x21,5

ISBN 978-88-98996-03-2

2014 pubblicato da NovAntico

 

 € 20,00 

 

La caratteristica principale del Mussolini alla vigilia della sua morte e l’Europa non è solo quella di rappresentare il testamento spirituale del condottiero italiano a poco più di venti giorni dalla sua tragica fine. Bensì, di essere un libro scritto da Pierre Pascal, uno dei più grandi poeti francesi del ‘900 che visse e lavorò per quarantacinque anni in Italia.

Yamatologo, iranista, scrittore, traduttore, editore e soldato, conoscitore di molte lingue antiche e moderne, Pascal ebbe una vita letteraria e umana intensissima. Unico occidentale ad avere l’onore di essere ammesso dell’Accademia Imperiale della Foresta dei Pennelli e di essere considerato al pari degli eroi giapponesi dall’Imperatore Hirohito, lavorò anche per l’Ambasciata iraniana presso la Santa Sede ai tempi dello Scià.

Discepolo di Charles Maurras, amico di d’Annunzio, Mishima, Henry de Montherlant, Guenon ed Evola, fu volontario in Spagna con i franchisti, in Marocco con i legionari contro i ribelli del Rif e nell’ultimo conflitto mondiale con i francesi di Vichy, tanto da seguirne persino le sorti nel castello di Sigmaringen.

Intellettuale cattolico e profondo conoscitore dell’esegesi cristiana incontrò più volte Padre Pio, ma si dedicò anche allo studio delle Scienze Tradizionali grazie a maestri del calibro di Alex Carrel, Armand Barbault e Raymond Abellio. 

Curato da Federico Prizzi, questo libro rappresenta un vero e proprio “viaggio letterario” nell’opera pascaliana che ha visto pure la partecipazione di firme prestigiose del calibro di Sandro Giovannini, Gabriella Chioma, Renato Del Ponte e Silvano Panunzio che, con i loro studi inediti, presentano al lettore un quadro completo della vita letteraria del grande poeta francese.

LA MARCIA IDEALE SUL MONDO DELLA CIVILTÀ FASCISTA

LA MARCIA IDEALE SUL MONDO DELLA CIVILTÀ FASCISTA - NovAntico Editrice

NICCOLÒ GIANI
Brossura
Pag. 118 - cm. 13,3x21,5
2010 pubblicato da NovAntico
 
€ 10,00
 
"La Marcia ideale sul mondo della civiltà fascista" fu il primo dei quaderni pubblicato dalla Scuola di Mistica, importante per lo studio di un certo fascismo giovanile degli anni Trenta. Fu questo, nato in realtà come discorso, per Giani il primo tentativo essenziale di elaborare un manifesto programmatico, una dichiarazione di intenti, un'affermazione identitaria, il momento iniziale della costruzione di un progetto che giungerà a maturazione solo a ridosso dello scoppio della Guerra. Il quaderno si apre con la definizione di mistica come nucleo ideologico di ogni dottrina politica, prosegue con le mistiche contemporanee: liberalismo, democrazia, socialismo e comunismo, non più consone a offrire soluzioni ai problemi contemporanei. La seconda parte è dedicata specificatamente alla Mistica fascista che rappresenta i "valori della Rivoluzione", che si vuole in marcia perchè trasforma radicalmente l'uomo, la politica, l'economia, la società.

JOSÉ ANTONIO FASCISTA

JOSÉ ANTONIO FASCISTA - NovAntico Editrice

JOSÉ LUIS JUREZ RIESCO
Brossura
Pag. 149 con 6 foto b/n
cm. 13,3x21,4
2010 pubblicato da NovAntico
 
€ 20,00
 
...Il fascismo non è un movimento al servizio delle classi o di gruppi conservatori destituiti dal comando dalla rivoluzione del 1931. Se per il fascismo l’attuale occupazione della Spagna da parte di mandanti di sette internazionali è funesta, nemmeno il ritorno ai vecchi intrighi indolenti, che resero possibile la resa, ha alcunché di appetibile. Perdano, dunque, ogni speranza di servirsi di noi coloro che aspirano a una ricostruzione del distrutto. Noi non saremo mai l’avamposto del loro ritorno. E se questo ci priva di adesioni e rende più dura la nostra missione di conquista, da quella durezza incorrotta ricaveremo per il nostro spirito la tempra, con cui si raggiungono le vittorie.
Il fascismo spagnolo non aspira ad altro che l’integra instaurazione dello Stato Fascista. Ossia: dello Stato pervaso fino alle viscere dal genio ispanico, che indichi con autorità a tutti, gruppi e individui, la missione che li aspetta nel conseguimento risuscitato di un grande destino storico nazionale. Per il fascismo la Patria è l’unità fondamentale chiamata a realizzare nel mondo, come in altri secoli, imprese universali. Per questo il fascismo subordina al bene della Patria lo sforzo di tutti e non permette propaganda né libertà contro il destino della Patria stessa. E per questo lo Stato Fascista, che non è patrimonio di un partito trionfante, né di una classe più forte, può come nessun altro, partendo dalla sua autorità indiscussa, imporre la giustizia sociale. Ci sono gli esempi magnifici dell’Italia e della Germania, dove due Stati, che non devono la loro forza a nessuna oligarchia, bensì che si sentono esecutori di un’intima e totale volontà patria, hanno innalzato gli operai a condizioni di dignità, libertà e benessere mai raggiunti attraverso il cammino disgregante della lotta di classe.
A questo e a nessun’altra cosa aspira il movimento fascista. In breve riceverete tutti un’ideologia precisa. Intanto però non cessate la vigilanza, che qui vi raccomandiamo. E per distinguere i fascisti autentici dai falsi, prendete come indizio lo spirito, che potranno scoprire nelle loro affermazioni. È falso fascista colui che lascia intravedere l’aspirazione a un recupero di privilegi e comodità. È autentico fascista colui che è disposto al sacrificio di tutto, anche ricompense e vanità fra di noi, per servire la gloriosa causa che ci anima.

Foglio propagandistico del MES-Fascismo Spagnolo, distribuito nel settembre 1933.

I CADUTI DIMENTICATI 1919 - 1924

I CADUTI DIMENTICATI 1919 - 1924 - NovAntico Editrice

Pagine eroiche della Rivoluzione Fascista

 

AA.VV.

Brossura

Pag. 314 con 21 fotografie b/n fuori testo

cm. 17x24

2002 pubblicato da NovAntico

 

€ 24,00

 

Un testo magistrale che ripercorre le eroiche vicende e la storia del battaglione bersaglieri  "Benito Mussolini" della R.S.I. nel tentativo di opporsi alle mire annessionistiche delle forze titine fino agli ultimi giorni della seconda Guerra Mondiale.

ROMANO IL LEGIONARIO

ROMANO IL LEGIONARIO - NovAntico Editrice

Kurt Caesar
Rilegatura cartonata
Pag. 216 pagine a colori
cm. 21x29,7
2004 pubblicato da NovAntico
 
€ 55,00
 

Edizione brossurata € 45,00



Riedizione integrale a colori di tutte le dieci storie del capolavoro a fumetti del grande illustratore italiano. Profilo biografico e saggio sul fumetto a cura di Ernesto Zucconi e Gianfranco De Turris.