Home » Volontari stranieri

Volontari stranieri

CROCI DI BETULLA

CROCI DI BETULLA - NovAntico Editrice

Volontari fiamminghi nelle Waffen SS
 
 

CARLOS CABALLERO JURADO
Brossura
Pag. 154 - cm. 13,3x21,4
2013 pubblicato da NovAntico 
 
€ 22,00
 
Migliaia di volontari fiamminghi combatterono a fianco delle forze armate tedesche nel corso della Seconda Guerra mondiale; considerando la popolazione totale e il numero di volontari arruolati, in nessun'altra parte dell'Europa occidentale si ebbe una percentuale così alta di volontari come nelle Fiandre. Questa è la storia che ripercorre questo libro. Compito, questo, facilitato dall'impegno degli stessi ex-combattenti, che, a suo tempo, si erano radunati intorno ad una società di mutuo soccorso, la "Sint - Maatersfonds", creato una magnifica rivista che viene ancora pubblicata ("Berkenkruis") e oggi dispongono di una loro casa editrice. Il nome della loro rivista"Berkenkruis" evoca le austere croci di legno di betulla sotto le quali giacciono sepolti i numerosi fiamminghi caduti per le Fiandre e per l'Europa sul fronte orientale.

ANDENKEN

ANDENKEN - NovAntico Editrice

Ricordo - 29ª Division Grenadier Waffen SS

 

GIUSEPPE VASSALLI
Brossura
Pag. 214 - cm 13,3x20,5
2012 pubblicato da NovAntico
 
€ 20,00
 
Questo racconto non è la mera rievocazione reducistica di episodi bellici, ma è il diario intimo della rivisitazione di momenti di un giovane che, al momento di arruolarsi (giovanissimo legionario dell 29° Grenadier Divisione Waffen SS Italiane)), vide nel Nazionalsocialismo la continuazione dell'idealismo mistico fascista. E' un diario spirituale, avvolto in una nobile tristezza per l'immeritata sconfitta vissuta con grande dolore e tormento, in cui la scarna descrizione degli avvenimenti è accompagnata da riflessioni, constatazioni e analisi filosofiche. Il testo è completato da parecchie fotografie, pientine, un glossario e da nazionalità, insegne, distintivi e gradi delle Waffen SS.

LEGIONARI CROATI NELL’ESERCITO TEDESCO

LEGIONARI CROATI NELL’ESERCITO TEDESCO - NovAntico Editrice

CARLOS CABALLERO JURADO
Brossura
Pag. 172 - cm. 13,3x21,5
2011 pubblicato da NovAntico
 
€ 20,00

L’ESERCITO NAZIONALE ROMENO

L’ESERCITO NAZIONALE ROMENO - NovAntico Editrice

Volontari Romeni nella Waffen SS, 1944-1945
 
 

C. CABALLERO JURADO - R. LANDWEHR
Brossura
Pag. 230 - cm. 13,3x21,5
2011 pubblicato da NovAntico
 
€ 22,00

VOLONTARI SVEDESI NELLA WAFFEN SS EUROPEA (1940-1945)

VOLONTARI SVEDESI NELLA WAFFEN SS EUROPEA (1940-1945) - NovAntico Editrice

S. ERIK NORLING
Brossura
Pag. 270 con 33 illustrazioni b/n
cm. 13,3x21,5
2010 pubblicato da NovAntico
 
€ 25,00
 
Questa bella opera che comincia due capitoli preliminari, dedicati uno al fascismo svedese e un altro sul movimento di volontari svedesi in Finlandia, con una accurata analisi della situazione generale dei gruppi nazionalsocialisti nella Svezia dell'anteguerra, continua con un terzo dedicato che studia nel dettaglio le campagne di reclutamento in Svezia, le relazioni fra il governo svedese e quello tedesco, le politiche delle SS nei confronti della Svezia. Dopo questa parte, che serve da introduzione, ma è essenziale, il volume segue le avventure dei volontari svedesi nella Divisione Wiking e nella mitica e non meno internazionale Divisione SS Nordland . Segue il destino, molte volte tragico, di questi pochi volontari, attraverso i loro racconti, la loro corrispondenza a casa, i documenti trovati negli archivi. Il volume è inoltre completato da un capitolo dedicato ai volontari delle minoranze svedesi del Baltico, argomento assolutamente inedito e sconosciuto.

VOLONTARI ARABI NELLA WEHRMACHT

VOLONTARI ARABI NELLA WEHRMACHT - NovAntico Editrice

CARLOS CABALLERO JURADO
Brossura
Pag. 344 - cm. 13,3x21,5
2010 pubblicato da NovAntico
 
€ 28,00
 
Questo libro tratta delle unità di volontari arabi che prestarono servizio nella Wehrmacht e anche nell’Esercito italiano, cercando di tracciarne la genesi, l’evoluzione e lo sviluppo, partendo da fonti documentarie come quelle del Servizio Storico del Quartier Generale dell’esercito Nordamericano in Europa. Gli arabi, che avevano sperato che la Germania sconfiggesse le potenze imperialiste che li soggiogavano e che da questa sconfitta nascesse la loro indipendenza e libertà, si impegnarono a fianco delle potenze dell’Asse con grande impegno e sacrificio. Il volume è completato da una cronologia specifica, alcune fotografie originali e molte piantine.

OPERAZIONE BARBAROSSA

OPERAZIONE BARBAROSSA - NovAntico Editrice

PAUL TERLIN

Brossura

Pag. 218 - cm.13,3x20,5

2012 pubblicato da NovAntico

 

€ 22,00

 

A due anni dal grande successo de “La Neve e il Sangue” la Novantico Editrice pubblica un secondo libro scritto da Henri Moreau, in arte Paul Terlin, pluridecorato sottufficiale della 28ª Divisione SS “Wallonie”. Intitolato“Operazione Barbarossa o il suicidio della Wehrmacht” costituisce un vero e proprio inedito in Italia, un testo imperdibile per tutti gli appassionati dell’epopea di Leon Degrelle e dei volontari valloni sul Fronte Russo. Un libro agghiacciante e brillante che presenta al lettore un’analisi spietata, ma veritiera, degli errori commessi durante l’Operazione Barbarossa dallo Stato Maggiore tedesco. Scritto in maniera scorrevole e appassionante si basa sulle interviste svolte da Terlin a sei alti generali tedeschi nei campi di concentramento di Garmisch-Partenkirchen (1945), Heersching (1946) e Darmstadt (1947). Seppure mutilato, con l’aiuto dei suoi camerati, Terlin annota e consegna alla Storia le lunghe dichiarazioni dei suoi illustri compagni di prigionia: i Generali Schittnig, Drechsel, Schreiber, Blumentritt, von Unruhe e Gille. Ufficiali questi che conobbero da vicino non soltanto i drammi del Fronte dell’Est, ma anche lo stesso Hitler in quei momenti cruciali.

LA NEVE E IL SANGUE

LA NEVE E IL SANGUE - NovAntico Editrice

F. PRIZZI - P. TERLIN - E. DEL BEL BELLUZ

Brossura

Pag. 208 - cm. 13,3x21,5

2010 pubblicato da NovAntico

 

€ 20,00

 

“Lontano dal nostro Paese, senza notizie dei nostri famigliari, senza grandi speranze di vincere questa guerra, ma fanaticamente attaccati al nostro giuramento e ai nostri ideali, noi siamo più che mai sensibili a questo cameratismo che unisce tutti i volontari della Waffen-SS. 
Da questa Estonia, dall’estremo dell’Europa, tra due battaglie, noi viviamo qualche cosa di unico. Noi abbiamo donato tutto: la nostra gioventù e il nostro onore.
Noi siamo decisi a continuare su questo cammino liberamente scelto. Senza preoccuparci dei colpi del nemico, delle beffe e dei giudizi.
A noi solo importano i nostri camerati. Noi apparteniamo a uno stesso mondo che non ha più niente in comune con i piccoli calcoli di alcuni, quelli che pensano solo a se stessi, che attendono tranquillamente la fine della guerra”.


Questo libro contiene la straordinaria storia scritta da uno dei tre sopravvissuti del primo contingente della Legione “Wallonie”. Pubblicato nel 1972 da Henri Moreau, in arte Paul Terlin, rappresenta una commovente e drammatica testimonianza dei combattimenti sul fronte russo e dell’odissea dei vinti a guerra finita. Uno dei racconti più belli del Novecento, capace di superare nel tratto di penna autori del calibro di Jünger e Degrelle. Una storia da leggere tutta d’un fiato, che riuscirà a conquistare e a stupire anche i profondi conoscitori di quegli accadimenti.

IL DIAVOLO CAMMINA DIETRO DI NOI

IL DIAVOLO CAMMINA DIETRO DI NOI - NovAntico Editrice

FERNAND COSTABRAVA

Brossura

Pag. 192 con alcune foto b/n.

cm. 14x21

2008 pubblicato da NovAntico

 

€ 20,00

 

Testimonianza di un reduce
della Panzergrenadier Brigade Frankreich

Il racconto scorre piacevole e fluido come un ruscello di montagna in cui si riflettono, in armoniosa successione, le vivide immagini del protagonista calato nella realtà storica del proprio tempo. Il valido Frédéric Loeuillet ha collaborato con passione ed estrema diligenza alla stesura, dando prova di scioltezza espositiva, precisione e notevole eleganza formale. 
L’equilibrio narrativo che caratterizza, capitolo dopo capitolo, l’intera opera, rispecchia una memoria solida nel fissare gli eventi ed una partecipazione straordinariamente consapevole dell’adolescente di allora; requisiti che consentono oggi a Fernand Costabrava, nonostante gli anni trascorsi, di ripercorre a passo a passo i distinti episodi riportando, senza mai perdere di vista il generale contesto, le proprie vicissitudini arricchendone l’avvincente lettura con particolari mai superflui e, molto spesso, istruttivi.
Il ragazzo è partito volontario compiendo una scelta precisa che gli lascerà, insieme col tatuaggio sul braccio, un marchio indelebile nell’animo. Il suo reinserimento tutt’altro che facile, al ritorno dalla guerra, non gl’impedirà di mantenersi fedele, giorno dopo giorno nell’arco dell’intera esistenza, ai principï che l’avevano spinto ad arruolarsi ed al commosso ricordo dei caduti.
Si avverte, in tutta la narrazione, il desiderio potente di lasciare una testimonianza per riscattare la dignità di tanti giovani che la bassa ragion politica, ed essa sola, ha voluto rappresentare negativamente. Giovani, invece, nutriti d’ideali; determinati, ma non ottusamente faziosi; giovani come Fernand Costabrava il quale, nulla rinnegando, ha un profondo rispetto per la verità e quindi l’onestà di ricordarci che anche in mezzo al nemico non mancarono esempi di lealtà e correttezza.

Ernesto Zucconi

DIVISIONE 250

DIVISIONE 250 - NovAntico Editrice

TOMAS SALVADOR

Brossura

Pag. 430 con 34 foto b/n

cm. 14x21

2008 pubblicato da NovAntico

 

€ 24,00

 

Un racconto di eccezionale valore, che lascia in chi lo legge un ricordo incancellabile. Il crudo resoconto sui volontari spagnoli che partirono per il fronte russo a combattere il comunismo. Più di cinquemila di loro, inquadrati nella Divisione 250 conosciuta anche come Divisione Azzurra della Wehrmacht, rimasero là per sempre.
Tomás Salvador invece ritornò e, tra i moltissimi libri da lui scritti, nel 1954 volle narrare le proprie vicissitudini e quelle dei suoi camerati.
La NovAntico Editrice, in questa nuova collana, pubblica per la prima volta in Italia quello che è considerato in Spagna uno dei romanzi storici più importanti e famosi su questa Divisione.